Gen 042000
 

 

Gli aficionados più esperti venerano il nostro Corojo da più di un decennio, il sigaro ideale per i palati più esperti, per chi è alla ricerca di qualcosa di veramente unico.
L’unico sigaro che ricorda fedelmente i sigari cubani dei tempi d’oro. (ITA srl)

cigaros camacho corojo robusto

cigaros-centimeter

Lunghezza (mm): 127
Cepo: 50
Vitola: Robusto
Manifattura: Totalmente a Mano T.L
Forza: Medio/forte
Tempo di fumata: Circa 70 minuti
Prezzo: € 9,40 (2018)

Degustazione 07/2018
Dopo aver goduto della generosa ospitalità di un comune amico che fa gli onori di casa e artefice di una cena sempre al di sopra delle aspettative, ci accingiamo alla fumata di questo cigaro che alcuni di noi avevano già avuto modo di apprezzare durante il Cigar and Tobacco Festival del maggio scorso.
Sono prodotti in Honduras con solo tabacco corojo locale sia per la capa che la capote e la tripa, quindi dei puros di razza, distribuiti dalla ITA srl  .
Ruvidi al tatto di una tinta colorado tendente al maduro, con leggere nervature e un ripieno non eccessivo.
Spicca su tutto l’eccessiva anilla rossa e lunga un terzo del sigaro, una precisa scelta del brand per un marketing aggressivo che non a caso vede uno scorpione capeggiare nel logo della casa.
A crudo sentori di nocciola, cuoio e fieno secco.
L’accensione a fiammifero è facile e il braciere s’addarde subito liberando fin dai primi puff una forza inaspettata e quelle note di pepe che sono la principale caratteristica del cigaro.
Nel primo tercio un sottofondo di cacao e frutta secca accompagnano le dominanti speziate.
Nel secondo tercio la forza aumenta di poco e si avvertono i legni pregiati e note agrumate che fanno da contorno al pepe.
Nel finale ci si aspetterebbe un aumento della forza che resta invece tra medio e forte donando al sigaro una linearità che non disturba la fumata ma la rende particolarmente goduriosa.
Ogni boccata di fumo permane nel palato e avvolge la lingua con un piccante sapore.
Le volate sono dense e cremose, la combustione regolare e la cenere compatta.
La persistenza è tale che le tirare si diradano per meglio assaporare le componenti, e la fumata s’allunga.
Alla fine il sapore permane sulle papille continuando a regalare piacevoli sensazioni di pepe e note piccanti.
E’ un cigaro molto “macho”, per palati duri e forti sensazioni.
Il tabacco corojo venne coltivato a Santa Ines del Corojo, da cui prende il nome, nella provincia di Pinar del Rio a Cuba. In seguito la varietà risultò troppo sensibile alle infezioni e venne dismessa per essere poi ripresa nella sua varietà originaria nella valle dello Jamastran in Honduras, dove viene prodotto il Camacho Corojo.
Questo è un cigaro che andrebbe fumato sul sellino di una Harley per rilassarsi dopo i tanti kilometri macinati.
La dolcezza dello Zacapa Solera 23 ha ben accompagnato il nostro cigaro, ma potrei suggerire anche il Bourbon Maker’s Mark o, perchè no, una Tequila Jose Cuervo.
Voto qualità/prezzo da 1 a 5: 4

La seguente scheda di valutazione è la media di quattro schede elaborate durante la degustazione:

cigaros camacho corojo robusto scheda

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(required)

(required)