Gen 042000
 

L’origine del marchio Hoyo de Monterrey nasce dalla omonima piantagione sita a San Juan y Martínez, nel cuore di Vuelta Abajo. Ed è proprio in questa cittadina che la piantagione Hoyo de Monterrey, una delle più famose Vegas de primera, sfoggia la sua famosa scritta sul cancello di entrata: “Hoyo de Monterrey. José Gener. 1960”. La piantagione di Hoyo de Monterrey è situata in una delle fertili terre sulle rive del fiume che attraversa San Juan y Martínez. José Gener, lo spagnolo proveniente da Terregona utilizzo per la prima volta il nome di questa Vega de Primera per il nome della marca nel 1865. Il sapore soave delle ligadas ha reso gli Habanos di questa marca un punto di riferimento per gli appassionati che preferiscono un Habano di minor forza ma estremamente delicato e aromatico, di grande eleganza e complessità.

cigaros-hoyo-de-monterrey-epicure-1

cigaros-centimeter

Lunghezza (mm): 143
Cepo: 46
Vitola: Coronas Gordas
Manifattura: Totalmente a Mano T.L.
Forza: Leggera
Tempo di fumata Più di 60 min
Prezzo: € 11,90 (2015)

Degustazione 10/2015
Capa ben costruita ma con evidente nervatusa, setosa, di un bel colore marrone mogano. Ottima riempitura omogenea che nulla concede alla pressione. A crudo leggeri sentori di legno.
Accensione facile e tiraggio perfetto. Fumo leggero con legni e vaniglia, qualche traccia di speziato sul pepe bianco, eppure è denso e cremoso donando piena soddisfazione ad ogni puff.
Poca la differenza dei sapori nel secondo terzo e stupisce tanta regolarità che – se per ciascuni potrebb’esser difetto – ne fa il suo maggior pregio. Note fruttate compaiono a riempire la pallette aromatica.
Totalmente assenti qualsivoglia sentori forti (ammoniaca, stallatico, spezie e legni crudi) per una fumata che accarezza il palato e la gola.
In finale cresce di poco la forza e va fatta attenzione al tiraggio per non scaldare troppo un sigaro che va trattato con garbo.
Alcune piccole regolazioni al braciere durante la fumata, forse dovute alla partita fresca di arrivo da Cuba. Cenere compatta e particolarmente chiara, persino di un raro quanto nobile color bianco.

Il formato Coronas Gordas rappresenta per me l’ideale fattura di un sigaro, con buona pace degli estimatori dei grossi calibri (che ad onor del vero regalano note ben più possenti ad ogni tirata).
Questo è un sigaro delicato e leggero, ideale nella prima parte della giornata o d’estate per la sua fumata fresca, in accompagnamento ideale con caffè e tea ma anche una birra gelata.
Purtroppo un prezzo piuttosto alto gli preclude il puntegio pieno.
Voto qualità/prezzo da 1 a 5: 4

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(required)

(required)