Cavi ethernet

  • Categoria dell'articolo:Tutorial

Tutti i cavi eth sono formati da quattro coppie di fili di rame intrecciati per ridurre le interferenze e si differenziano in base a specifiche caratteristiche: schermati oppure no, con guaina normale o speciale, per la quantità di traffico dati supportato.

A seconda della presenza della schermatura, ovvero di una pellicola di alluminio che avvolge ogni coppia di fili di rame, si dividono in:

  • FTP (Foiled Twisted Pair) con schermatura.
  • UTP (Unshielded Twisted Pair) senza schermatura.

Una lettera che precede la sigla indica se presente o meno una ulteriore schermatura:

  • U/FTP schermatura sulle quattro coppie di fili di rame.
  • S/FTP schermatura sulle quattro coppie di fili di rame + schermatura che avvolge tutti i fili.
  • U/UTP nessuna schermatura.
  • F/UTP schermatura che avvolge tutti i fili.
  • SF/UTP doppia schermatura di foglio di alluminio + calza che avvolgono tutti i fili.

In assenza di interferenze si possono utilizzare cavi UTP.

La TIA/EIA (Telecommunications Industry Association/ Electronic Industries Alliance) ha catalogato i cavi eth in categorie Cat in base alle loro proprietà, con un numero che indica il progredire delle caratteristiche e una lettera “e” che sta per enhanced e la “a” per augmented.

Per brevi distanze (2-5mt) un cavo eth U/UTP Cat.5e è più che sufficiente, mentre per il cablaggio di un ufficio o di un appartamento meglio un cavo F/UTP Cat.6.
Se poi si prevedono traffici importanti superiori a 1 Gbps è necessario un cavo S/FTP Cat.6a.

Per legge i cavi telefonici, antenna, antifurto e ethernet vanno passati in modo separato da quelli della corrente 220V.
Se questo non fosse possibile posso coesistere purché abbiano un livello di isolamento equivalente alla tensione nominale dei cavi elettrici.
Pertanto la guaina di un cavo eth deve riportare la dicitura CEI-UNEL 36762 C-4 (U0=400V).
Questo non mette al riparo da eventuali interferenze elettromagnetiche.

I cavi eth vanno intestati ad un connettore plug RJ45 in materiale plastico con 8 contatti in rame.

Il cablaggio dei fili nel connettore si può effettuare secondo due schemi universalmente riconosciuti:

  • EIA/TIA-568A
  • EIA/TIA-568B

che si differenziano per i fili 2 e 3 invertiti; secondo alcuni lo schema 568B è da preferire in quanto consente una minore diafonia.

Per i cavi U/FTP, S/FTP, F/UTP e SF/UTP sono necessari connettori in metallo per garantire il contatto elettrico tra l’apparato e la schermatura.
I connettori dovrebbero essere coperti con un cappuccio in gomma sia per protezione che per distinguere i tipi di servizio grazie a colori differenti.

Vedi anche l’articolo: La velocità di una rete lan