Mar 282018
 

 

english version

 

Whatsapp memorizza i tuoi dati! Credi davvero di essere al sicuro?

WhatsApp si riserva di memorizzare i metadati come specificato nelle clausole contrattuali:

Usage and Log Information. We collect service-related, diagnostic, and performance information. This includes information about your activity (such as how you use our Services, how you interact with others using our Services, and the like), log files, and diagnostic, crash, website, and performance logs and reports.

In altre parole Whatsapp memorizza tutte le informazioni riguardanti la comunicazione ad esclusione del contenuto: numero chiamante e chiamato, data, ora, minuti e secondi di inzio e fine conversazione, località e altre cosuccie di loro interesse.
Ti sembra poco? Come ha fatto notare Kurt Opsahl in un suo esempio:

  • Sanno che hai telefonato ad una chat erotica alle 2:24 del mattino e hai parlato per 18 minuti.
  • Sanno che lei ha chiamato un ginecologo, ha parlato per mezz’ora e poi ha chiamato il numero di una agenzia per l’affido di neonati.
  • Sanno che hai parlato con un servizio di test dell’HIV, poi il tuo dottore, poi la tua compagnia di assicurazione sanitaria nella stessa ora. 

Ma questo è niente in confronto a quello che fa Facebook, grazie al consenso che tu stesso hai confermato attivando i servizi della piattaforma social.
La “normativa” (e non informativa, come preferisce sottolineare Facebook) puoi leggerla a queto indirizzo: normativa sulla privacy di facebook

Se questo non ti basta sappi che Whatsapp registra tutta la tua rubrica telefonica e si riserva il diritto di di passarla a governi e inquirenti. Probabilmente sei una brava persona ma se hai Whatsappato con qualcuno che finisce nei guai con la giustizia, non puoi far finta di non conoscerlo quando verrai convocato per accertamenti.
Altra cosa da tenere presente è che WhatsApp copia i messaggi nella memoria dello smartphne e – se hai attivato la funzione di backup remoto – anche nel cloud di Google/Android o iCloud/iOS.

WhatsApp è stata acquistata da Facebook, Skype da Microsoft e Google ha sviluppato in proprio i suoi Allo e Duo.
Sperare che queste Big aziende commerciali non usino a proprio vantaggio questa formidabile quantità di dati è una ingenua illusione.

Se non sei ancora convinto, ascolta quello che ha da dire un noto comico Italiano.

 

Perchè le aziende sono interessate ai tuoi dati?

Il fenomeno dei social media é in continua crescita e nei prossimi anni raggiungerà i 3 miliardi di utenti, ovvero quasi la metà degli abitanti della terra scambierà messaggi tramite internet.
Una enorme quantità di dati di ogni genere che viaggia nella rete e alla quale le aziende di produzione e quelle di marketing sono molto interessate.

social media users worldwide from 2010 to 2021

fonte: https://www.statista.com/statistics/278414/number-of-worldwide-social-network-users/

Il motivo è semplice: sono gli stessi utenti che forniscono i dati delle loro preferenze, dello stile di vita e delle necessità reali o potenziali, e questo nel momento in cui comunicano in chat, scambiano informazioni con la messaggistica, postano i loro profili o semplicemente navigano in internet.
Inoltre gli smartphone possono essere geolocalizzati tramite il gps e quindi è possibile sapere il luogo da dove vengono effettuate tutte le operazioni.
Se poi consideriamo che nella maggioranza dei casi ogni smartphone è collegato al numero di telefono personale è possibile tracciare l’esatto profilo di ciascun individuo.

Molti si sono accorti come la pubblicità che riceviamo è sempre più mirata e tagliata sulle preferenze dell’utente, in base a quelle informazioni che tu stesso fornisci.
Facebook è diventato il più grande raccoglitore di informazioni – quelle che in gergo vengono dette Big Data – ed altro non è che una piattaforma di scambio: i tuoi dati personali per una pubblicità mirata.

Ma se tu non gradisci che tutto ciò che digiti venga memorizzato
e poi usato per scopi quantomeno commerciali,
quale alternativa è possibile usare?

 Signal

Click per proseguire nella lettura e ti spiegherò cosa è Signal e come puoi facilmente installarlo.